Posted on

LA CELLULITE

La cellulite, è una e vera e propria patologia.

La sua insorgenza è strettamente legata alla produzione di estrogeni, ormoni tipicamente femminili che aumentano dopo il menarca (la prima mestruazione).

Parte a livello degli adipociti presenti nel tessuto sottocutaneo:

gli adipociti sono separati tra loro dai cosidetti spazi intracellulari, in cui scorrono i liquidi attraverso i quali smaltiamo scorie, tossine, ecc.

Con l’instaurarsi della patologia, gli adipocitici vanno incontro ad un ingrossamento: formazione di micronoduli, circondati da tessuto connettivo, poveri di vasi.

Gli spazi cellulari si riducono e portano ad un rallentamento del sistema linfatico (che si occupa di far scorrere le scorie e le tossine presenti nei liquidi intracellulari) e conseguentemente ad un ristagno dei liquidi.

I vasi sanguigni del microcircolo non riescono più ad assicurare un adeguato apporto di sangue e ciò comporta l’atrofia  capillare e la conseguente aggregazione dei noduli più piccoli, portando alla formazione di macronoduli.

Questa condizione va a generare a livello epidermico la cosiddetta “buccia d’arancia” con una variabile dolorosità al tatto, dovuta appunto a fenomeni infiammatori causati dal ristagno dei liquidi.

CAUSE DALLA CELLULITE:

E’ strettamente legata alla produzione di estrogeni. La sua insorgenza è quindi accentuata dall’uso di contraccettivi ormonali, ma anche dallo stesso andamento ormonale fisiologico (durante la mestruazione c’è un picco di estrogeni che causa maggiore ritenzione idrica e quindi genera cellulite).

E’ inoltre causata da una cattiva circolazione, da una vita sedentario, posture sbagliate, abbigliamento troppo stretto, lungo tempo in piedi e, sopratutto, un’alimentazione scorretta (troppe calorie, troppi grassi, poco apporto di acqua) sono tutti fattori che concorrono all’instaurarsi di questa patologia.

I TRE STADI DELLA CELLULITE: CELLULITE EDEMATOSA, FIBROSA E SCLEROTICA.

Esistono diversi tipi di cellulite:la cellulite edematosa, la cellulite fibrosa e quella sclerotica. Il primo tipo colpisce di preferenza soggetti in buona condizione fisica e con una muscolatura tonica. Il secondo si manifesta specialmente in persone di mezza età che hanno un tessuto ipotonico. Il terzo si manifesta di preferenza sulla gamba e rappresenta la conseguenza abbastanza comune di patologie circolatorie.

Il primo stadio della cellulite trae origine in micro-squilibri: le cellule e i capillari reagiscono alla ridotta disponibilità di ossigeno, aumentando in modo abnorme la permeabilità della propria membrana che diventa così più sottile e più fragile. A causa di piccolissimi traumi questa membrana si può rompere, provocando la fuoriuscita di grasso che va ad infilarsi in aree sempre più estese del lobulo adiposo, dando origine al fenomeno della cellulite.

Per risanare questa situazione, bisognerebbe intervenire in modo da favorire il riassorbimento del grasso eliminando le cause che hanno provocato il rallentamento del flusso sanguigno. Se ciò non avviene, l’organismo reagisce isolando le zone ion cui è stata alterata la struttura delle cellule dei lobuli, dando origine al secondo stadio della cellulite.

Il secondo stadio di cellulite genera la produzione anomala di nuove fibre di collagene  che hanno il compito d’incapsulare le zone colpite.

Il terzo stadio della cellulite è caratterizzato dalla formazione di noduli che diventano sempre più grandi e dolenti al tatto e, nei casi più gravi, si verifica un peggioramento di questi sintomi, aggravati da segni di insufficienza circolatoria che risultano accentuati in caso di sovrappeso.

Dunque la cellulite subisce una precisa evoluzione nel tempo, passando attraverso queste tre fasi distinte:

  • cellulite edematosa, ovvero caratterizzata da gonfiore diffuso per accumulo di liquidi ristagnanti che si avvertono al tatto, pur rimanendo la pelle morbida.
  • cellulite fibrosa, in quanto la pelle è dura al tatto e presenta noduli diffusi definiti “pelle a buccia d’arancia”.
  • cellulite sclerotica (indurita), assume l’aspetto a “materasso”, presentando avvallamenti e gonfiori molto evidenti; provoca dolori agli arti inferiori che si accentuano pizzicando la parte colpita.

COSA POSSIAMO FARE?

  • Riattivare il microcircolo sofferente.
  • Eliminare le scorie e i liquidi in eccesso (aumento diuresi, regolarità intestinale, ma soprattutto drenaggio linfatico).
  • Ridurre gli accumuli adiposi e la loro ossidazione (dovuta alla presenza di radicali liberi).
  • Una dieta corretta:
  • Rassodare e tonificare la pelle.

NOI VI CONSIGLIAMO:

Posted on

MASCHERE VISO ED EYE PATCH

Mask_Champagne_Hyluronic_Tisanoreica-Shop

Maschere Viso ed Eyes Patch con tecnologia Hydrogel

Il tocco unico ed innovativo ad effetto idratante, illuminante e liftante.

Gianluca Mech con le nuove maschere viso ed eye patch è riuscito a rendere accessibile il mondo dell’estetica di lusso a tutte le donne. Infatti questa è la grande sfida di Gianluca Mech con “Unique  Touch”, il tocco unico ed innovativo ad effetto idratante, illuminante e liftante.

Una linea di prodotto dal valore assoluto, maschere e patch, con tecnologia Hydrogel e con caratteristiche paragonabili solo ai grandi brand del lusso, già presenti sul mercato.

Gianluca Mech ha voluto che i suoi prodotti mantenessero inalterata la qualità ed i risultati ma che al tempo stesso fossero per tutte le donne.

LA PELLE

La pelle è l’organo di rivestimento più esterno  del corpo umano, appartiene all’apparato tegumentario e, pur variando da soggetto a soggetto, ha astensione di circa 2 mq ed un peso circa di 8-10kg.

E’ costituito da una serie di tessuti mesodermici ed ectodermici ed il suo colore varia in base alla razza, all’età, a fattori individuali e alle zone del corpo che copre. 

La pelle è composta da tre strati:

  1. Epidermide o strato di rivestimento
  2. Derma o strato intermedio
  3. Ipoderma o strato profondo

Esso occupa il 15% del peso corporeo di un essere umano, e gode di due attività fondamentali e straordinarie:

l’Autoriparazione: si rigenera dopo una lesione

L’estensibilità: si adatta alle variazioni delle dimensioni corporee durante il corso della vita.

 

MANTENERE L’ELASTICITA’ CUTANEA

Uno dei suoi compiti principali è preservare la dispersione dei liquidi.

Una buona e corretta introduzione di acqua e tisane, di cibi freschi come frutta e verdura di stagione, l’assunzione di un giusto quantitativo di integratori alimentari, aiuta a contrastare il processo di disidratazione e invecchiamento cellulare.

Studi scientifici dimostrano che applicare un prodotto a base di sostanze idratanti favorisce il turgore tessutale.

Le maschere viso ed eyes patch si possono definire una linea rivoluzionaria, infatti i nuovi prodotti di Gianluca Mech si avvalgono della tecnologia Hydrogel che produce un’azione decongestionante immediata. Mentre lo speciale supporto micro-perforato permette la traspirazione e lo scambio termico cutaneo, amplificando l’effetto cryo del gel.

Per un risultato sorprendente, in grado di conferire tono e nutrimento al viso ad al contorno occhi.

La maschera ed i patch con tecnologia Hyrogel somigliano a quelle di uso tradizionale e si applicano nella stessa maniera, ciò che le differenzia e le rende uniche e la loro speciale composizione: foglia a base di un colloide (formato da catene polimeriche disperse in acqua) gelatinoso (più scivoloso che intrappola l’umidità e rilascia gradualmente i suoi principi attivi).

Il materiale di base è olio e idrogel umido che imita la texture della pelle.

PRINCIPI ATTIVI DELLA LINEA UNIQUE TOUCH PRESENTI IN TUTTI I PRODOTTI

COLLAGENE

Il collagene è la principale proteina del tessuto connettivo presente negli animali.

Nell’uomo costituisce oltre il 25% della massa proteica totale, ossia il 6% del peso corporeo.

E costituito da lunghe catene proteiche, oltre 1400 aminoacidi che si avvolgono tra loro creando una tripla elica resistente e compatta.

Le fibre di collagene sono il principale costituente del tessuto connettivo che svolge un’azione di protezione e sostegno dei tessuti molli in particolari dei legamenti, tendini e cartilagini.

La quantità di collagene diminuisce a causa dell’attività di enzimi denominati metalloproteinasi (MMPs), molecole simili tra loro per struttura, grado di degradare tutti i componenti della matrice extracellulare. Il collagene ha un’azione liftante per donare alla pelle un effetto più levigato e volumizzato. La sua azione è immediata e rimane visibile anche nei giorni successivi alla sua applicazione.

VITAMINA E 

La vitamina E o Tocoferolo, è una vitamina liposolubile, cioè solubile in grassi ed olii. A differenza delle vitamine idrosolubili, sono in grado di essere accumulate dall’organismo.

Il nome tocoferrolo deriva dal greco, dove tocos significa nascita e  pherin vuol dire portare avanti (azione rigenerante).

Il suo ruolo principale è quello di proteggere i tessuti dell’organismo dai radicali liberi.

Protegge le membrane cellulari impedendo la perossidazione dei fosfolipidi di membrana

Protegge la vitamina A dall’ossidazioine

Protegge le lipoproteine dall’ossidazione.

La Vitamina E favorisce la stimolazione del turnover cellulare con risultati di una pelle ben trattata e protetta dai danni provocati dal fumo e dall’inquinamento. 

E’ presente in alimenti come olii vegetali, (arachidi, soia, mais, girasole, germe di grano, noci, cereali, grano intero, verdura a foglia verde).

La vitamina E contrasta i segni dell’invecchiamento cutaneo e favorisce la stimolazione del turnover cellulare, con il risultato di una pelle ben trattata.

Posted on

PERCHE’ CONTROLLARE LA GLICEMIA?

Cos’è la Glicemia?

diabete1_tisanoreica-shopLa Glicemia è la concentrazione di zucchero nel sangue e negli individui non diabetici è compresa tra 60mg/dl e 99 mg/dl a digiuno e tra 130 mg/dl e 150 mg/dl dopo il pasto.

Cosa Comporta l’innalzamento della Glicemia?

L’innalzamento della glicemia a seguito di un pasto varia in base ai nutrienti che lo compongoni: i cibi che contengono carboidrati (pane, riso, pasta, farine, frutta, ecc.) agiscono facendo inalzare rapidamente la glicemia, mentre quelli proteici (carne, pesce, uova, ecc.) hanno un effetto sulla glicemia nettamente minore.diabete3_tisanoreica-shop-jpg

L’innalzamento della glicemia dopo un pasto ricco di zuccheri porta l’aumento della segrezione di insulina da parte del pancreas.
L’ insulina è un ormone che ha la specifica funzione di diminuire velocemente il livello di zuccheri in circolo, infatti un’altra concentrazione di zucchero nel sangue è molto tossica per il nostro corpo poichè danneggia la struttura delle proteine. L’insulina diminuisce la glicemia facendo entrare lo zucchero nei tessuti, dove viene utilizzata come energia o depositata come riserva sotto forma di grasso.

Quali sono gli effetti negativi dell’innalzamento della glicemia?

diabete2_tisanoreica-shop-jpgLa presenza dell’insulina in circolo blocca quindi qualsiasi accesso alle nostre riserve di grasso come fonte energetica: ad esempio, se facendo attività sportiva sorseggiassimo una bevanda che contiene zuccheri, non potremmo ottenere alcun beneficio snellente dal nostro sforzo fisico, poichè l’azione dell’insulina bloccherebbe l’accesso ai grassi, che non verrebbero utilizzati come energia durante lo sport. Altri effetti negativi dell’attività glicemica sono un aumento della glicazione proteica che accellera processi degenerativi come l’invecchiamento cutaneo, l’aumento della fame, poichè le calorie dei carboidrati agiscono diversamente da quelle delle proteine e dei grassi sul nosto centro cereblare dell’appetito e l’aumento della resistenza insulinica e del rischio si sviluppo di diabete di tipo 2.

Quali sono i cibi nemici della corretta glicemia?

Solitamente i cibi ultra-processati presenti nella grande distribuzione (merendine, pasti pronti surgelati, soft drinks, ecc) sono molto poveri di fibre e proteine e ricchi di zuccheri e producono un rapido innalzamento del livelo di zuccheri nel sangue.

Un loro consumo frequente è quindi sconsigliato per tutte le problematiche che abbiamo appena elencato.glicemia_tisanoreica-shop

Tisanoreica ha raggiunto il grande traguardo di avere i suoi prodotti di Pasticceria targati “Amici del Gusto e della Glicemia” in quanto recentissimi test medici hanno confermato la loro caratteristica di, nonostante essere gustosi e sfiziosi, non incidere sulla glicemia nel nostro corpo! >>>LINK<<<

 

Posted on

PH 7.4 MAGNESIO POTASSIO E B6

PH 7.4 MAGNESIO POTASSIO E B6

genomech-magnesio-potassio-ph-74_tisanoreica-shop

Il perfetto mix di Vitamine per uno straordinario equilibrio fisico.

Magnesio e potassio basso possono far aumentare stanchezza e irritabilità, crampi muscolari e bruschi cali di pressione, un integrazione puo quindi essere molto importante.

Infatti, potassio e magnesio fanno parte dei principali minerali di cui il corpo deve disporre per poter funzionare nella maniera corretta.

Dato che la carenza di potassio è indotta anche da una carenza di magnesio questi due elementi andrebbero integrati con supplementi adeguati che ne contengano una dose appropriata e nelle giuste proporzioni. Continua a leggere PH 7.4 MAGNESIO POTASSIO E B6

Posted on

CELIACHIA

CELIACHIA

Bread with Caution Tape

La CELIACHIA è una condizione molto più comune di quanto non si pensi. La celiachia è una malattia autoimmune, causata da uno stato infiammatorio che scatena la produzione di anticorpi specifici rilevabili nel sangue, indispensabili per la diagnosi della malattia.

Sono circa 500.000 i celiaci in Italia che non sanno di esserlo perchè non sono mai stati diagnosticati.

Infatti spesso i sintomi della celiachia sono silenti, oppure non sono riconducibili immediatamente alla stessa. Continua a leggere CELIACHIA

Posted on

COS’E’ LA DECOTTOPIA?

decottopia-tisanoreica-shopCOS’E’ LA DECOTTOPIA? 

Le piante sono fondamentali nella Dieta Tisanoreica che, infatti, ha un cuore verde La Decottopia è un metodo di lavorazione e di tasformazione di piante offfinali in preparato liquido dalla tradizione secolare.

dieta_tisanoreica-shop1

I Decottopirici sono prodotti con chiare valenze di tipo salutistico, esulano dal campo dei prodotti medicinali (concepiti con precise finalità terapeutiche) e hanno come obiettivo quello di migliorare lo stato nutrizionale, ottimizzando le condizioni di benessere generale. I Decottopirici non sono dunque farmaci di derivazione vergetale, ma integratori vegetali che favoriscono le naturali funzioni dell’organismo.
Continua a leggere COS’E’ LA DECOTTOPIA?

Posted on

DIETA TISANOREICA: LE TRE FASI

le_tre_fasiDIETA TISANOREICA: LE TRE FASI

Il metodo Tisanoreica® è uno strumento che nelle mani esperte di medici e professionisti viene perfettamente modulato e personalizzato per ottenere il dimagrimento nel rispetto del benessere e delle caratteristiche individuali della persona.

Quando si inizia un percorso dieta con Tisanoreica® si eliminano completamente gli zuccheri e i grassi, ma si nutre il corpo e la massa muscolare con proteine pure (che contengono tutti gli aminoacidi essenziali), sali minerali e vitamine impedendo l’effetto “carestia”. Continua a leggere DIETA TISANOREICA: LE TRE FASI

Posted on

BON TON Tisanoreica una pausa di piacere

TISANOREICA-SHOP_BON-TON_

BON TON questo sconosciuto!

A tavola il bon ton è merce preziosa, che non passa mai di moda, per gli aristocratici, infatti, la tavola era un’occasione per conversare, creare alleanze e sinergie. Il cibo era solo un contorno piacevole alla conversazione. La nobiltà non arrivava mai affamata ad una tavola formale. Ecco perché augurare buon appetito è scorretto. L’inizio del pasto avviene in silenzio e con disinvoltura, seguendo il padrone o la padrona di casa.

BON TON alimentare, oggi, per adattarci alle nuove esigenze nutrizionali che impongono meno quantità rispetto al passato. Continua a leggere BON TON Tisanoreica una pausa di piacere

Posted on

Tisanoreica 2 per corpo e mente

Tisanoreica 2 la dieta per il corpo e per la mente.

I prodotti Tisanoreica 2, oltre a contenere, proteine vegetali e per alcuni gusti anche proteine del latte e dell’uovo, sono composti anche da alcune piante officinali con le quali costituiscono il brevetto Tisanoreica 2.

Un brevetto serve principalmente a proteggere un’invenzione o una scoperta dall’uso da parte di terzi e viene concesso solo quando gli appositi uffici constatano una reale innovazione rispetto allo stato dell’arte precedente.

Tisanoreica 2 dispone di ben due brevetti, il primo concernente le piante già presenti in Tisanoreica 1, il secondo riguardante le piante proprie del brevetto Tisanoreica 2.

Inoltre Tisanoreica 2 contiene più proteine (+10%) e meno carboidrati (-20%) rispetto alle pietanze Tisanoreica 1.

L’aumento proteico, pur restando nei limiti di una dieta normoproteica, aumenta la sazietà in chi necessità di una riduzione ponderale.

La presenza di meno carboidrati è fondamentale, perchè un basso carico glucidico permette l’entrata in chetosi ad un numero maggiore di persone.

I PAT possono essere utilizzati anche da chi è affetto da intolleranza al glucosio.

Tutti i prodotti di Tisanoreica 2 sono SENZA GLUTINE

La celiachia e le allergie al glutine sono in costante aumento (negli ultimi 10 anni le diagnosi sono raddoppiate).

L’assenza di glutine rende possibile l’utilizzo delle pietanze Tisanoreica 2 (PAT) anche a questa categoria di persone, permettendo di ampliare gli alimenti consentiti, rendendo meno monotona la dieta senza glutine, unica terapia attualmente conosciuta, che il celiaco deve seguire per tutta la vita.

LE PIANTE CONTENUTE NEGLI ALIMENTI TISANOREICA 2

Queste piante officinali hanno varie proprietà molto importanti per l’organismo specialmente in fase di dimagrimento.

LE PIANTE CONTENUTE NEL BREVETTO TISANOREICA 1 PER IL BENESSERE INTESTINALE…. E NON SOLO!

  • piante ad azione proteolitica (aiutano l’assimilazione delle proteine);
  • piante ad azione emoliente
  • piante ad azione epatoprotettiva, coleretica e colagoga;
  • piante ad azione digestiva e carminativa.

LE PIANTE DEL BREVETTO TISANOREICA 2.. PER LA MENTE E PER IL CORPO!

Spesso noi pensiamo al nostro cervello come a un semplice software che viene influenzato esclusivamente dagli stimoli sensoriali, dal nostro vissuto, dai nostri ricordi, da ciò che ci viene detto.

In realtà il cervello è anche un hardware, una macchina che funziona correttamente, necessità di tutti quie nutrienti che gli sono indispensabili per funzionare al meglio, ma non solo per quanto riguarda la capacità di concentrazione, di ragionamento o di risoluzione dei problemi (problem solving) ma anche per riuscire a provare felicità, desiderio sessuale, sonno ristoratore.

GRIFFONIA SEMPLICIFOLIA

La grifonia è una delle tre piante dell’Attivatore Tisanoreica 2.

Essa ha vari effetti benefici sull’organismo:

  • Controlla il senso della fame.
  • Migliora il tono dell’umore.
  • Contribuisce al rilassamento e alla qualità del sonno.

Per questa proprietà la Griffonia è particolarmente indicata durante regimi dimagranti, in soggetti con tensioni fisiche e muscolari, nella sindrome menopausale o premestruale.

Ma come riesce la grifonia a fare tutto cio? Grazie alla presenza del 5-HTP (5-idrossitriptofano), che è un precursore della “serotonina”. La serotonina è un neurotrasmettitore importantissimo in quanto regola il tono dell’umore, il senso di fame e alcuni processi legati alla sessualità. La serotonina, poichè può trasformarsi a sua volta in melatonina, regola anche il sonno.

L’assunzione mediante la Griffonia di 5-HTP facilita il controllo dell’ansia e del “craving” (voglie) nei confronti dei carboidrati ad alto indice glicemico.

La Griffonia ci aiuta a rompere le “catene fisiche” con cui i carboidrati ci tengonop schiavi. I carboidrati non ci lasceranno facilmente liberi nemmeno quando ci saremo resi conto della nostra condizione di dipendenza nei loro confronti.

Questa pianta officinale è sconsigliata in soggetti che assumono farmaci sedativi o antidepressivi, in gravidanza e durante l’allattamento.

LESPEDEZA CAPITATA

Un altra importante pianta dell’Attivatore Tisanoreica è la Lespedeza, le cui proprietà sono:

  • Diuretiche.
  • Ipoazotemiche.

I reni durante il dimagrimento, sono impiegati a eliminare le tossine che erano contenute nei grassi, quindi è importante non affaticarli ulteriormente con quelle derivanti dalla digestione dell proteine. Le proteine contenute nei PAT sono quasi tutte di origine vegetale, per questo hanno un bassissimo carico azoturico (non lasciano scorie azotate), evitano cioè di affaticare i reni. La carne nella dieta Tisanoreica non è indispensabile perchè i PAT sono sufficienti a soddisfare i fabbisogni nutrizionali. In aggiunta a tutto ciò che faceva già parte della Tisanoreica 1 abbiamo qui anche la Lespedeza, che facilità ulteriormente l’azione del rene depurando anche le vie urinarie.

La sinergia che otteniamo in questo modo è molto importante, specialmente se aggiungiamo l’assunzione della Decottopia 12 Anticellulite ad azione diuretica.

Posted on

Dimagrire con piccoli accorgimenti

dimagrire_con_picoli accorgimenti_tisanorerica-shop

Dimagrire non è cosi difficile come si pensa!

Per dimagrire un  regime alimentare controllato è fondamentale, ma solo le buone abitudini quotidiane ci garantiscono i risultati nel tempo.

Se davvero si vuole dimagrire con buone probabilità di riuscita, serve ricorrere anche a piccoli trucchi in modo da ridurre la possibilità di mangiare cibi poco salutari o porzioni troppo abbondanti.

Per dimagrire diventa fondamentale imparare a cucinare combinando bene gli alimenti, non è vero che cucinando leggero vuol dire rinunciare al sapore.

Bastano alcuni semplici accorgimenti che, da soli, sono in grado di far acquistare e stabilizare il peso forma!

DIMEZZA LE PORZIONI!

La maggior parte delle persone tende ad esagera con la quantità di cibo durante i pasti per il timore di non introdurne abbastanza. Bisogna sapere che un pasto medio ti fa sentire sazio per quattro ore, uno snack per due. Prova a ridurre le quantità delle tue porzioni e usa piatti e ciotole più piccole un piccolo trucchetto, ma funziona!

MANGIA LENTAMENTE!

Masticare con calma e assaporare il cibo favorisce il dimagrimento perchè stimola la sazietà, quando si mangia in fretta il nostro cervello percepisce gli alimenti come se fossero uno snack, portandoci ad avere fame già poco dopo aver terminato il pasto e spesso a digerire male.

CUCINA CON SEMPLICITA’!

I piatti semplici, con uno o due ingredienti sono i migliori. Una lunga lista di ingredienti vuol dire più zucchero, più sale, più grassi e quasi sicuramente più additivi artificiali. Tutte sostanze non adatte alla nostra salute.

PICCOLI GESTI!

Sostituisci un bicchiere di acqua a una lattina di bibita gassata al giorno e sei già sulla buona strada per la perdita di peso.

CUCINA TU!

Cucinare cibi sani, vuol dire investire in salute. Prepararli in casa piuttosto che comprarli già pronti considerando piatti semplici, che sono anche i più sani.

RIEDUCA IL PALATO AI SAPORI!

L’abitudine a mangiare cibi troppo dolci o troppo salati influenza le nostre preferenze alimentari. Ma le nostre papille gustative possono essere anche “educate” a sapori nuovi e più delicati. Bastano una o due settimane che le papille gustative si riabituino ad un nuovo regime alimentare.

DUE LITRI D’ACQUA AL GIORNO!

Il metodo più semplice e più veloce per ripulire l’organismo, e quidi favorire il dimagrimento è bere. Per rendere l’acqua più piacevole puoi aromatizzarla con succo di limone o un decotto che favorisce la depurazione.