Posted on

Promozione Tisanoreica e Smoothie

Promozione Tisanoreica e Smoothie

E’ iniziata la grande promozione!!!
Con l’acquisto di una scatola di Bevanda o preparato in polvere Tisanoreica Original avrai un T-Smoothie in omaggio (valore dell’omaggio 4,60€).
Affrettatevi, perché le scorte sono limitate!!!

Seleziona qui le tue scatole e poi vai al carrello per il checkout

Q.ta
prezzo:
15,7517,50
Q.ta
prezzo:
15,7517,50
Q.ta
prezzo:
15,7517,50
Q.ta
prezzo:
15,7517,50
Q.ta
prezzo:
15,7517,50
Q.ta
prezzo:
15,7517,50
Q.ta
prezzo:
15,7517,50
Q.ta
prezzo:
15,7517,50
Q.ta
prezzo:
15,7517,50
Q.ta
prezzo:
15,7517,50
Q.ta
prezzo:
15,7517,50
bevanda banana-split tisanoreica-shop
Q.ta
prezzo:
15,7517,50
bevanda cioccolato amaro tisanoreica-shop
Q.ta
prezzo:
15,7517,50
bevanda cioccolato menta tisanoreica-shop
Q.ta
prezzo:
15,7517,50
bevanda cioccolato-pistacchio tisanoreica-shop
Q.ta
prezzo:
15,7517,50
bevanda latte-meringa tisanoreica-shop
Q.ta
prezzo:
15,7517,50
Q.ta
prezzo:
15,7517,50
bevanda-stracciatella_tisanoreica-shop
Q.ta
prezzo:
15,7517,50
bevanda dolce latte tisanoreica-shop
Q.ta
prezzo:
15,7517,50
Q.ta
prezzo:
15,7517,50
bevanda vaniglia tisanoreica-shop
Q.ta
prezzo:
15,7517,50
Q.ta
prezzo:
15,7517,50
Q.ta
prezzo:
15,7517,50
Q.ta
prezzo:
15,7517,50
Q.ta
prezzo:
15,7517,50
Q.ta
prezzo:
15,7517,50
Q.ta
prezzo:
15,7517,50

Ecco il link alla promo sul sito ufficiale di Gianluca Mech: promozione tisanoreica t-smoothie
Consultate il regolamento completo sempre sul sito ufficiale: regolamento promo tisanoreica e smoothie (pdf)

Posted on

Incredibile assolutamente da non perdere

Incredibile assolutamente da non perdere

Solo per pochi giorni e solo per le prime 10 persone più veloci che faranno l’ordine, potrete usufruire di un buono sconto immediato nel carrello del 10% su tutti i prodotti della linea Cosmech(*)!

Infatti aggiungendo uno o più prodotti della linea Cosmech(*) di Gianluca Mech nel vostro carrello ed inserendo il codice “BEAUTY” nell’apposito spazio (vedi istruzioni qui sotto) i prodotti verranno in automatico scontati del 10% ovviamente sui prodotti inseriti della linea Cosmech(*).

Per ogni persona il massimo utilizzo è di un ordine e il totale dei pezzi corrisponde a 10 ordini.

Affrettatevi è un’offerta a tempo e i prodotti sono limitati!

 

PROCEDURA PER OTTENERE LO SCONTO AL CARRELLO

al carrello, inserire il codice “BEAUTY”, poi premere su Applica il coupon.

 

controllare a questo punto che venga correttamente inserito il valore nel campo dello sconto applicato.

 

 

 

 

terminare procedendo come di consueto con l’ordine.

 

(*) sono esclusi da questa offerta i prodotti della linea già soggetti ad altre promozioni o offerte, il Cell S.O.D. e lo Slim Bronze Mech.

Posted on

LA CELLULITE

La cellulite, è una e vera e propria patologia.

La sua insorgenza è strettamente legata alla produzione di estrogeni, ormoni tipicamente femminili che aumentano dopo il menarca (la prima mestruazione).

Parte a livello degli adipociti presenti nel tessuto sottocutaneo:

gli adipociti sono separati tra loro dai cosidetti spazi intracellulari, in cui scorrono i liquidi attraverso i quali smaltiamo scorie, tossine, ecc.

Con l’instaurarsi della patologia, gli adipocitici vanno incontro ad un ingrossamento: formazione di micronoduli, circondati da tessuto connettivo, poveri di vasi.

Gli spazi cellulari si riducono e portano ad un rallentamento del sistema linfatico (che si occupa di far scorrere le scorie e le tossine presenti nei liquidi intracellulari) e conseguentemente ad un ristagno dei liquidi.

I vasi sanguigni del microcircolo non riescono più ad assicurare un adeguato apporto di sangue e ciò comporta l’atrofia  capillare e la conseguente aggregazione dei noduli più piccoli, portando alla formazione di macronoduli.

Questa condizione va a generare a livello epidermico la cosiddetta “buccia d’arancia” con una variabile dolorosità al tatto, dovuta appunto a fenomeni infiammatori causati dal ristagno dei liquidi.

CAUSE DALLA CELLULITE:

E’ strettamente legata alla produzione di estrogeni. La sua insorgenza è quindi accentuata dall’uso di contraccettivi ormonali, ma anche dallo stesso andamento ormonale fisiologico (durante la mestruazione c’è un picco di estrogeni che causa maggiore ritenzione idrica e quindi genera cellulite).

E’ inoltre causata da una cattiva circolazione, da una vita sedentario, posture sbagliate, abbigliamento troppo stretto, lungo tempo in piedi e, sopratutto, un’alimentazione scorretta (troppe calorie, troppi grassi, poco apporto di acqua) sono tutti fattori che concorrono all’instaurarsi di questa patologia.

I TRE STADI DELLA CELLULITE: CELLULITE EDEMATOSA, FIBROSA E SCLEROTICA.

Esistono diversi tipi di cellulite:la cellulite edematosa, la cellulite fibrosa e quella sclerotica. Il primo tipo colpisce di preferenza soggetti in buona condizione fisica e con una muscolatura tonica. Il secondo si manifesta specialmente in persone di mezza età che hanno un tessuto ipotonico. Il terzo si manifesta di preferenza sulla gamba e rappresenta la conseguenza abbastanza comune di patologie circolatorie.

Il primo stadio della cellulite trae origine in micro-squilibri: le cellule e i capillari reagiscono alla ridotta disponibilità di ossigeno, aumentando in modo abnorme la permeabilità della propria membrana che diventa così più sottile e più fragile. A causa di piccolissimi traumi questa membrana si può rompere, provocando la fuoriuscita di grasso che va ad infilarsi in aree sempre più estese del lobulo adiposo, dando origine al fenomeno della cellulite.

Per risanare questa situazione, bisognerebbe intervenire in modo da favorire il riassorbimento del grasso eliminando le cause che hanno provocato il rallentamento del flusso sanguigno. Se ciò non avviene, l’organismo reagisce isolando le zone ion cui è stata alterata la struttura delle cellule dei lobuli, dando origine al secondo stadio della cellulite.

Il secondo stadio di cellulite genera la produzione anomala di nuove fibre di collagene  che hanno il compito d’incapsulare le zone colpite.

Il terzo stadio della cellulite è caratterizzato dalla formazione di noduli che diventano sempre più grandi e dolenti al tatto e, nei casi più gravi, si verifica un peggioramento di questi sintomi, aggravati da segni di insufficienza circolatoria che risultano accentuati in caso di sovrappeso.

Dunque la cellulite subisce una precisa evoluzione nel tempo, passando attraverso queste tre fasi distinte:

  • cellulite edematosa, ovvero caratterizzata da gonfiore diffuso per accumulo di liquidi ristagnanti che si avvertono al tatto, pur rimanendo la pelle morbida.
  • cellulite fibrosa, in quanto la pelle è dura al tatto e presenta noduli diffusi definiti “pelle a buccia d’arancia”.
  • cellulite sclerotica (indurita), assume l’aspetto a “materasso”, presentando avvallamenti e gonfiori molto evidenti; provoca dolori agli arti inferiori che si accentuano pizzicando la parte colpita.

COSA POSSIAMO FARE?

  • Riattivare il microcircolo sofferente.
  • Eliminare le scorie e i liquidi in eccesso (aumento diuresi, regolarità intestinale, ma soprattutto drenaggio linfatico).
  • Ridurre gli accumuli adiposi e la loro ossidazione (dovuta alla presenza di radicali liberi).
  • Una dieta corretta:
  • Rassodare e tonificare la pelle.

NOI VI CONSIGLIAMO:

Posted on

Ecco la nostra WebApp

ECCO LA NOSTRA NUOVISSIMA WEBAPP

Tutti la volevano. Tutti la chiedevano. Tutti l’aspettavano. Per voi l’abbiamo pensata, creata e terminata. L’abbiamo studiata per molto tempo ed ora eccola in esclusiva per voi. Ci siamo riusciti, credevamo in questo nostro progetto ed ora ecco disponibile (da poche ore) sul web per voi, La nostra fantastica WebApp!!!

Come potete scaricarla? Usarla? Installarla? Semplicissimo…non ce n’è bisogno.

Siamo infatti i primi a rilasciare una “Progressive Web App”, così viene chiamata quest’app moderna, veloce, ottimizzata per i dispositivi Apple e Android.

Veloce come non mai e con tutte le funzionalità pronte per essere usate comodamente ed intuitivamente da tutti.

In allegato a questa pagina vi lasciamo un breve manuale in formato PDF ma crediamo davvero che non ci sarà bisogno di leggerlo interamente per usare la nostra App.

Basta aprirla da qualunque Browser su SmartPhone o Tablet, premere il tasto “MENU” nell’angolo in alto a destra e scoprire come è semplice navigare nell’App e acquistare sul nostro sito.

Il MENU dell’App vi permette infatti di accedere

1. Alla registrazione dei vostri dati o al login se già avete un profilo registrato

2. Accedere allo Shop e a tutte le categorie di prodotti velocemente

3. Accedere alle funzioni avanzate dell’utente in fase di acquisto

4. Accedere alle nostre informazioni 

Infine andando dal MENU su “Lo Shop online” -> “Tutto lo Shop” potrete accedere a tutto il nostro Shop diviso per categorie di prodotto e con tutti gli strumenti per acquistare in sicurezza e senza problemi tutti i nostri prodotti.

Buona navigazione a tutti!!

P.S. Ovviamente fateci sapere se vi piace e se avete qualche idea in merito a qualche funzione in più da implementare!

LINK AL MANUALE

Posted on

Mamma che peso che mi sento addosso

Mamma che peso che mi sento addosso

Dopo queste vacanze e queste abbuffate.. quanto sport devo fare per smaltire qualche chilo?

Sulla base di uno studio della Royal Society for Public Health del Regno Unito è stata creata una tabella che indica quanto tempo di corsa o di camminata è necessario per bruciare le calorie ingerite attraverso gli alimenti tipici delle festività, e non solo.
Purtroppo è necessaria una doverosa premessa: il semplice calcolo matematico delle calorie è molto limitante, come spiegano gli esperti nutrizionisti, sono molteplici i fattori che influiscono sulla perdita dei chili.

Capita spesso di porsi la domanda “ma come posso smaltire un Hamburger o un trancio di pizza (che porta al nostro corpo circa 500 calorie)? Devo camminare per più di un’ora oppure farmi una bella corsa di circa 40 minuti?

E se mangio una barretta di cioccolato da circa 300 calorie (pensate ad un Mars o uno Snikers)?”

Bene, occorre passeggiare per circa 42 minuti o correre per 22 minuti.

Ecco quindi che il grafico elaborato dalla Royal Society for Public Health del Regno Unito ha provato a stabilire quanto tempo occorre correre o camminare per bruciare le calorie ingerite attraverso alcuni tra i più popolari “cibi spazzatura”.

Uno strumento utile, ma come con tutti gli schemi che vengono creati “in laboratorio” ovviamente porta con se alcuni limiti.

Se bastasse infatti affidarsi al conteggio delle calorie consumate per comprendere quanto allenamento sia necessario per smaltirle, probabilmente saremmo tutti in grado di mantenere il nostro peso forma senza alcun problema.

La questione è più complessa, come spiegano tutti i Dietisti.

Il loro grafico è un poco approssimativo. Purtroppo non è solo camminando o correndo che smaltiamo le calorie in eccesso e soprattutto non si tratta esclusivamente di una questione di calorie.

È una questione ormonale. L’attività fisica, qualsiasi essa sia, porta dei benefici a livello ormonale, migliorando la sensibilità insulinica.

L’insulina è quell’ormone di accumulo che viene prodotto ogni volta che si mangia un carboidrato (o derivato) dalla pasta al riso o allo zucchero stesso, e che ha il compito di trasportare il glucosio dal sangue ai tessuti.

È inoltre l’ormone dell’accumulo, quello che ci fa ingrassare: più zuccheri consumiamo e più ingrassiamo.

La sensibilità insulinica, cioè la risposta dell’organismo a questo ormone, è migliorabile attraverso l’attività fisica.

Ecco anche spiegata la correlazione tra grasso, obesità, diabete e insulina.

Possiamo pensare all’ormone come a una chiave che si lega a una serratura e all’attività fisica come un passepartout: grazie al movimento e allo sport le cellule del nostro corpo hanno bisogno di meno insulina per funzionare, accumulando meno grasso in seguito ad un’abbuffata.

Non bisognerebbe aver paura delle calorie, in realtà. Per ingrassare di un chilo ci vogliono circa 7 mila calorie di disavanzo; se una persona brucia nel corso della giornata 2 mila calorie significa che per ingrassare ha bisogno di 9 mila calorie circa.

Non è quindi il dolcetto in sè che ci fa male, ma i troppi dolcetti tutti insieme nel tempo.

E’ infatti assodato che è una fetta di torta al giorno che crea il problema del grasso e dell’obesità alla fine, non una torta intera una volta sola.

Basterebbe infatti non esagerare nei giorni prima e dopo Natale. Quando siamo seduti a tavola consiglio di assaggiare tutto senza fare bis e di farsi una domanda: ‘Ho ancora fame o ho appetito?’.

Se si ha appetito è sufficiente alzarsi, bere un bicchiere d’acqua o un caffè, mentre se si ha fame meglio scegliere un’insalata.

Assaggiare tutto permette sia al corpo che allo spirito di rilassarsi, senza però sentirsi male.

Ricordiamo che non si dovrebbe ingrassare tra Natale e Capodanno, ma tra Capodanno e Natale.

Vale molto di più la teoria del “poter fare” che quella del “non poter fare”: meglio essere liberi un giorno (magari facendo una corsetta prima del pranzo) e riprendere la corretta alimentazione nei giorni successivi gustandosi il cibo piuttosto che un pantagruelico banchetto di 20 giorni dove alla fine non si assapora neanche più, chiudendo il bilancio con 5-6 kg in eccesso.

Assaggiare tutto permette sia al corpo che allo spirito di rilassarsi, senza però sentirsi male.

In pratica non si dovrebbe mangiare così tanto nel periodo natalizio.

È sufficiente mangiare meno il 22 e 23, mangiare tranquillamente il 24 ed evitare gli eccessi dal 27 al 30 dicembre.

Non c’è bisogno di mangiare ogni giorno panettoni e torroni.

Ha più senso fare un discorso preventivo per poi eccedere solo nei giorni di festa.

La Scienza della nutrizione si occupa di quello che è un computo calorico, di come si dovrebbe nutrire un essere umano. Ricordiamo però che c’è un ramo della Scienza dell’alimentazione che si occupa dell’aspetto sociale ed edonistico del cibo.

Esistono tanti studi che dimostrano come non esista una dieta perfetta ma esistano le persone, su cui cucire addosso un modello dietetico che permetta di fare attenzione a quello che si mangia tutta la vita, non solo in una fase.

Se concedersi un pasto libero ogni tanto migliorerà la capacità di mantenere un corretto regime alimentare ben venga, come se fosse un investimento.

Per questa ragione non sono le calorie a crearci problemi, ma l’eccesso che va dal 20 dicembre al 20 gennaio: questo è quello che massacra noi italiani.

Diciamo che per smaltire i 2 chili che si prendono in media durante le feste sono necessarie 14000 kcal: quindi 50 ore di camminata o 25 ore di corsa.

ED ECCO LA TABELLA, OVVERO COME SMALTIRE I CIBI DELLE FESTIVITÀ

Il seguente elenco, realizzato attraverso le indicazioni dei Dietisti, fa riferimento ai 100 grammi (che non sempre equivalgono a una porzione) di cibo consumato. Vengono riportati piatti tipici della tradizione natalizia, della tradizione pasquale, cibi da fast food e piatti della quotidianità.

Vi consigliamo comunque di iniziare con una depurazione dell’organismo (Kit Slim Depur per eliminare gli zuccheri presenti in eccesso), seguita poi da una dieta Intensiva (per esempio con il nostro kit Intensiva) e infine con una stabilizzazione del peso per evitare l’effetto yo-yo (sempre con il nostro kit Stabilizzazione) aiuterà a diminuire i grassi e riequilibrare il proprio peso, per aiutarci ovviamente associamo l’esercizio fisico che accelererà il processo di dimagrimento.

Potete poi continuare a consumare i nostri snack dolci o salati a bassissimo o nullo contenuto di zuccheri per non rinunciare comunque ad uno snack gustoso e, perchè no, accontentare il nostro palato e la nostra mente! (provate a guardare qui)

pandoro: 600 kcal, 2 ore di camminata / un’ora di corsa

torrone: 700 kcal, 2 ore e 20 di camminata / un’ora e 10 di corsa

panettone: 500 kcal, 100 minuti di camminata / 50 minuti di corsa

crostata: 600 kcal, 2 ore di camminata / un’ora di corsa

struffoli: 400 kcal, 80 minuti di camminata / 40 minuti di corsa

pastiera: 700 kcal, 2 ore e 20 di camminata / un’ora e 10 di corsa

casatiello: 800 kcal, 2 ore e 40 di camminata / un’ora e 20 di corsa

tronchetto di natale: 350 kcal, 70 minuti di camminata / 35 minuti di corsa

cotechino con lenticchie: 400 kcal, 80 minuti di camminata / 40 minuti di corsa

abbacchio con patate: 300 kcal, un’ora di camminata / 30 minuti di corsa

cappone ripieno: 500 kcal, 100 minuti di camminata / 50 minuti di corsa

lasagne: 450 kcal, 90 minuti di camminata / 45 minuti di corsa

cannelloni: 400 kcal, 80 minuti di camminata / 40 minuti di corsa

timballo di pasta al forno: 500 kcal, 100 minuti di camminata / 50 minuti di corsa

canederli: 400 kcal, 80 minuti di camminata / 40 minuti di corsa

gnocchi: 400 kcal, 80 minuti di camminata / 40 minuti di corsa

polenta: 400 kcal, 80 minuti di camminata / 40 minuti di corsa

strangolapreti o gnocchetti verdi: 400 kcal, 80 minuti di camminata / 40 minuti di corsa

piatto di pasta: 450 kcal, 90 minuti di camminata / 45 minuti di corsa

tortellini: 300 kcal, un’ora di camminata / 30 minuti di corsa

risotto: 500 kcal, 100 minuti di camminata / 50 minuti di corsa

colomba pasquale: 350 kcal, 70 minuti di camminata / 35 minuti di corsa

torta salata: 400 kcal, 80 minuti di camminata / 40 minuti di corsa

uovo di pasqua: 600 kcal, 2 ore di camminata / un’ora di corsa

pastarelle: 250 kcal, 50 minuti di camminata / 25 minuti di corsa

ciambellone: 350 kcal, 70 minuti di camminata / 35 minuti di corsa

panino con hamburger: 600 kcal, 2 ore di camminata / un’ora di corsa

hot dog: 250 kcal, 50 minuti di camminata / 25 minuti di corsa

patatine fritte: 650 kcal, due ore e 10 minuti di camminata / un’ora e 5 minuti di corsa

pop corn: 200 kcal, 40 minuti di camminata / 20 minuti di corsa

pizza: 300 kcal, un’ora di camminata / 30 minuti di corsa

birra da 33cl/ 125 ml vino rosso/ 10 cc liquore: 100 kcal, 20 minuti di camminata / 10 minuti di corsa

bibite zuccherate, mezzo litro: 200 kcal, 40 minuti di camminata / 20 minuti di corsa

cappuccino e cornetto: 250 kcal, 50 minuti di camminata / 25 minuti di corsa

stuzzichini (arachidi, patatine, olive, salatini): 600 kcal, 2 ore di camminata / un’ora di corsa

frutta secca: 650 kcal, due ore e 10 minuti di camminata / un’ora e 5 minuti di corsa

 

 

 

Tratto dall’articolo originale edito da Eleonora Giovinazzo per D.it

Posted on

TANTI AUGURI BUON 2019

TANTI AUGURI BUON 2019

Buone Feste a tutti!

Un altro anno passato insieme, con grandi novità e tanti traguardi raggiunti.

Vi aspettiamo anche per il prossimo anno carichi di buon umore e di gioia
per iniziare e trascorrere insieme un fantastico 2019 insieme
al mondo Tisanoreica e alle squisite novità che ci aspettano!

Posted on

Cocktail Black Mojito

Cocktail Black Mojito

 

Ricordate con dispiacere i Cocktail e aperitivi che avete bevuto durante l’Estate al mare o montagna in compagnia di amici o parenti?

Avete nostalgia e sapete che comunque hanno contribuito a farvi appesantire durante le vacanze?

Vi proponiamo due ricette semplici e gustose utilizzando alcuni decotti Tisanoreica che, oltre ad essere buoni e freschi, aiuteranno il vostro corpo a depurarsi e disintossicarsi.

Ecco il BLACK MOJITO

 

La riproduzione di un Mojito in forma depurativa senza ausilio di alcool e conservanti.

Cosa serve (per 1 persona)

• bicchiere (rock alto da 250 ml) • 4 cubetti di lime
• 3 o 4 gocce di Tisanosweet (dolcificante liquido Tisanoreica)
• 1 rametto di menta• soda a riempimento
• 30 ml di Estratto Decottopia® 02 Depurativo oppure Depurage oppure 02 Depurage Monodosi

 

 

 

 

 

Preparazione

Prendere un bicchiere rock alto, inserirci 4 cubetti di lime, 3 o 4 gocce di Tisanosweet e pestare con un pestello.

Aggiungerci 30 ml di Estratto 02 Depurativo, alcune foglie di menta, massaggiare il tutto con il pestello e riempire il 

bicchiere di ghiaccio a cubi.

Completare la preparazione con la soda a riempimento e mescolare il tutto con un cucchiaino lungo dal basso verso l’alto.

Per chi lo volesse alcolico si può aggiungere circa 30 ml di rum scuro o ambrato (attenti alla linea!).

Posted on

Ecco il Cocktail Tisanopolitan

Ecco il Cocktail Tisanopolitan

Ricordate con dispiacere i Cocktail e aperitivi che avete bevuto durante l’Estate al mare o montagna in compagnia di amici o parenti?

Avete nostalgia e sapete che comunque hanno contribuito a farvi appesantire durante le vacanze?

Vi proponiamo due ricette semplici e gustose utilizzando alcuni decotti Tisanoreica che, oltre ad essere buoni e freschi, aiuteranno il vostro corpo a depurarsi e disintossicarsi.

Cominciamo con il TISANOPOLITAN

 

Cocktail elegante, ideale per ridurre i liquidi in eccesso e ottimo da gustare dopo i pasti.

Cosa serve (per 1 persona)

• coppa Martini
• shaker
• 30 ml di Estratto 12 Decottopia® (12 Anticellulite)
• 45 ml di succo d’arancia rossa • 1⁄2 lime spremuto
• 20 ml di cranberry

 

 

 

 

 

 

Preparazione

Prendere una coppa Martini, riempirla di ghiaccio e acqua per raffreddare il bicchiere, prendere uno shaker aggiungerci del ghiaccio, 1⁄2 lime spremuto, 45 ml di succo d’arancia rossa, 20 ml di cranberry, 30 ml di Estratto 12 Anticellulite, shakerare il tutto.

Togliere l’acqua e il ghiaccio dal bicchiere e versarci il contenuto dello shaker attraverso uno strainer (comunemente chiamato passino) per evitare la caduta del ghiaccio all’interno del bicchiere.

Per chi lo volesse alcolico (attenzione alla linea!) si può aggiungere una buona vodka liscia.

Posted on

Ringiovanire e rivitalizzare il proprio viso

Ringiovanire e rivitalizzare il proprio viso

Abbiamo trascorso l’estate vivendo molto del nostro tempo all’aria aperta.

Ed è giusto così, anche perchè l‘estate è la stagione perfetta per vivere ogni giorno, il più possibile all’aperto, in mezzo agli amici e parenti e trascorrendo giornate felici e spensierate dedicandoci a quello che amiamo fare.

C’è infatti chi ama fare passeggiate in montagna o lago o chi preferisce visitare città e musei in Italia o all’estero.

Chi ancora predilige la spiaggia, il mare, il sole per gran parte della giornata.

Qualunque sia stata la vostra giornata tipo, sicuramente ora la vostra pelle del viso sarà un poco più colorita (o molto colorita!) ma sicuramente più stressata e stanca.

Così, se dopo il rientro dalle ferie, guardandovi allo specchio, notate qualche traccia di stanchezza sul viso, ecco la soluzione perfetta per far sparire quasi ogni segno in qualche ora.

Si, avete letto bene, in qualche ora!!!

Infatti utilizzando le maschere viso e contorno occhi della linea Gold Touch i primi risultati si ottengono SUBITO dopo la prima applicazione.

Dopo aver utilizzato i prodotti come da descrizione e con i nostri consigli, vi ritroverete con una pelle “rinata” e lucente come mai.

I prodotti sono di alta estetica e utilizzati nei migliori Centri Estetici proprio per i loro fantastici risultati ottenuti.

Sono disponibili per tutti (uomo e donna) oggi ad un prezzo imbattibile.

Li trovate disponibili qui:

Linea Champagne: VISO e OCCHI

Linea Collagene e Acido Ialuronico: VISO e OCCHI

 

Posted on

Spiedini di Salmone con Zuppa di Asparagi Tisanoreica

Ingredienti  (per 4 persone):
• 4 buste di preparato per Zuppa di Asparagi Tisanoreica
•  300 g di salmone
• 200 g di seppioline
• 8 fi ori di zucca
• 200 g di zucchine
• 100 g di gamberi freschi
• alloro q.b.
• aneto q.b.
• timo q.b.
• rosmarino q.b.
• 3 cucchiai di olio extravergine d’oliva
• sale e pepe q.b
 
Preparazione:
Tagliate il salmone a cubetti di 3 cm di spessore (nel caso il pesce non sia alto 3 cm tagliatelo lungo il doppio e poi ripiegatelo su se stesso).
Pulite i fiori di zucca: apriteli, ma non togliete il pistillo.
Preparate 8 spiedini alternando su ogni spiedino di legno un fiore di zucca, un cubetto di salmone, una fetta di zucchina, un gambero, una seppiolina, di nuovo un cubetto di salmone e una fetta di zucchina.
In una padella capiente con l’olio, fate insaporire le erbe aromatiche tritate per 1 minuto, quindi aggiungete gli spiedini di pesce.
Rosolateli per 5 minuti su ogni lato. Salate e pepate e coprite con un coperchio.
Cuocete a fuoco dolce per almeno 10-15 minuti (in totale gli spiedini dovranno cuocere per non più di 20 minuti, altrimenti diventeranno troppo asciutti).
Serviteli caldi, accompagnandoli con un’insalata mista e una Zuppa di Asparagi Tisanoreica.
Frullate 500 ml di acqua con le buste di preparato per Zuppa di Asparagi Tisanoreica.
Riscaldate il preparato in una pentola e servite in ciotole mono porzione guarnite con una fogliolina di basilico.
 
Decorazione: 
Guarnite il piatto con fiori di tiglio o petali di rosa.
 
Tempo di esecuzione: 
30 minuti